Intervista a Morena Malafarina

Yogabimbi: aperte le iscrizioni al secondo modulo. Lezione di prova gratuita mercoledì 5 febbraio

Yoga per bambini: un vero tocc-asana per il cuore e la mente

Namastè. Porto la pace nei miei pensieri, nelle mie parole, nel mio cuore. È così che cominciano le lezioni di Morena Malafarina, maestra di yoga secondo il metodo Balyayoga®, riconosciuto da Yoga Alliance, CSEN/CONI. Il 5 febbraio 2020, alle ore 16.45, parte il secondo modulo del suo corso pomeridiano alla Giocomotiva di Via Bonghi. La Il corso è consigliato ai bimbi di 4-5 anni anche non iscritti alla Giocomotiva. La lezione del 4 febbraio è ad ingresso gratuito, previa prenotazione all’indirizzo sofia.pozzato@lagiocomotiva.it. Un’esperienza davvero speciale, che ha già conquistato un raccolto gruppo di bimbi della Giocomotiva.

 

Ciao Morena, da quanti anni pratichi yoga e come mai hai deciso di specializzarti in yoga per bambini?
“Mi sono avvicinata come praticante allo yoga nel 2005 in pausa pranzo! All’epoca mi occupavo di altro e appena mi era possibile, appunto, in pausa pranzo, correvo a fare lezione. In un posto molto piccolo ma con due grandi insegnanti, che mi hanno introdotto e fatto appassionare a questa disciplina”.

Nel 2007 ho iniziato a praticare all’Accademia di Kryia Yoga di Lisetta Landoni, e lì, negli anni, grazie ai suoi insegnamenti, ad una pratica intensa costante e quotidiana, è avvenuta la mia formazione come insegnante per adulti. Nel 2011 è arrivato Niccolò il mio bimbo e insieme a lui la curiosità di praticare e insegnare yoga con e ai bambini.

Così nel 2015 mi sono diplomata come insegnante yoga per bambini con il metodo balya yoga, dove è stata proprio la parola”balya” che in sanscrito vuol dire “infanzia” e nella nostra tradizione richiama la figura della “balia”, intesa come colei che si prende cura e accompagna i bambini amorevolmente, che mi ha spinto verso la scelta di questo metodo per lo yoga per bambini”.

 

Quali sono le caratteristiche del metodo Balayayoga?
“Il gioco e la fantasia sono il linguaggio che utilizza il metodo Balyayoga per parlare ai bambini. Un metodo che considera i bambini nella loro totalità quindi dal punto di vista fisico, psicofisico relazionale ed emotivo. È uno yoga su misura dei bambini, dove le asana (le posture) non sono una semplice rivisitazione di quelle che si propongono in una pratica per adulti, al contrario evocano il mondo immaginifico e ludico, come quello degli animali…

L’ insegnamento avviene attraverso semplici esercizi. I piccoli, così, imparano consapevolmente l’importanza di una corretta respirazione. Ma nessun esercizio di pranayama (respirazione) viene insegnato ai bambini. Ci concentriamo maggiormente sull’ascolto del proprio corpo”.

 

Quali sono i benefici dello yoga per bambini?
“Questo tipo di approccio nel tempo può contribuire ad una riduzione dello stress, una migliore concentrazione e focalizzazione sulla risoluzione dei problemi, una diminuzione dell’aggressività e un miglioramento della socializzazione. In questo senso lo yoga diviene un percorso psico-fisico che aiuta i bambini nella loro crescita“.

 

Ci racconti una tua lezione tipo?
“La lezione comprende una prima fase di riscaldamento fisico di preparazione oppure di ritmica e respirazione; una seconda in cui la relazione corpo-mente è armonizzata attraverso le posizioni yoga (asana) inserite in storie sulla natura e gli animali che creano un filo conduttore tra esse; infine una terza fase di rilassamento con visualizzazioni guidate oppure attività artistico/musicali: campane tibetane, colorare i mandala, danza, canto ed esercizi all’ascolto.
Inoltre vengono utilizzate le storie per crescere che veicolano messaggi sul rispetto della natura, delle altre persone e di se stessi”.

 

Alla Giocomotiva hai avviato un primo gruppo di bimbi in età compresa fra i 4 e i 5 anni. Come è andata questa esperienza?
“L’esperienza che stiamo vivendo con i bimbi della Giocomotiva è un gioco bellissimo, è una pratica divertente e creativa, che alterna il gioco e il movimento corporeo a momenti di concentrazione e di relax. Attraverso il racconto di storie, l’uso di oggetti curiosi, immagini, musica, i bimbi sono invitati a entrare nelle asana (posizioni dello yoga) e ad esplorare il respiro, in un contesto ludico e non competitivo”.

 

 

Per provare il corso di Balayayoga a cura di Morena Malafarina basta mandare una mail a sofia.pozzato@lagiocomotiva.it indicando nome, cognome e data di nascita del/la bambino/a.

 

CHIUDI
CHIUDI