Piccoli grandi amici

Alla scoperta di un meraviglioso sentimento sin dalla tenera età

Libri per bambini: 5 opere dedicate all’amicizia

È con l’inizio della scuola materna che si fanno le prime vere amicizie. I bambini scoprono l’importanza di avere vicino un compagno, un amico con il quale condividere giochi, esperienze, novità. Ma anche le prime frustrazioni, i primi litigi, la scoperta che non tutti sono uguali a noi seppure simili. Un sentimento complesso, non sempre facile da gestire. Ecco cinque libri sull’amicizia che possono aiutare i bambini a capirne il vero significato.

 

1. Piccolo blu e piccolo giallo di Leo Lionni, Babalibri (dai 2 anni)

Piccolo blu è un puntino di colore blu. Ha molti amici, ma il suo migliore amico è un puntino di colore giallo. Piccolo blu e piccolo giallo sono inseparabili. Insieme fanno tutto: giocano a nascondino, a girotondo, a rincorrersi. Poi un giorno improvvisamente piccolo blu non riesce più a trovare piccolo giallo. Lo cerca ovunque (sopra, sotto, a destra, a sinistra). Quando stava per perdere la speranza ecco che da dietro un angolo spunta il suo amico. Che gioia, che felicità! Tanto sono contenti che si abbracciano e si riabbracciano, così forte che diventano un unico punto…verde. Ma così i genitori non riconoscono più i figli: è qui che comincia la vera storia.

 

2. Chissà se oggi incontrerò il lupo di Cristina Petit, Valentina Edizioni (Dai 2 anni)

La prima volta che ho letto questo libro ho pensato: “è geniale”. Di sicuro è una versione di Cappuccetto Rosso adorabile e che solletica la curiosità di genitori e bambini perché ribalta completamente la prospettiva di questa favola antica che tutti conosciamo. Infatti, Cappuccetto non ha per nulla paura del Lupo cattivo, anzi. Lei vuole tantissimo bene a questo Lupo che è sempre gentile, disponibile e le dà un sacco di buoni consigli. Un’amicizia improbabile che scioglierà il cuore dell’animale più feroce del bosco (e anche il vostro). Perché un vero amico può nascordersi dentro chiunque.

 

3. Sulla collina di Linda Sarah e Benji Davies, Giralangolo (Dai 3 anni)

La storia di Uto e Leo è quella di due grandi amici. Tutti i giorni portano sulla collina vicino a casa loro due grosse scatole di cartone per giocare insieme. A Uto piace questo “ritmo a due” ed è convinto che nulla possa rovinare la grande amicizia che c’è tra loro. Finchè un giorno sulla collina arriva Samu. Pure lui ha una grande scatola di cartone e chiede di poter giocare con loro. Leo accoglie Samu, Uto invece si sente strano. Chi è questo bambino che gli porta via le attenzioni del suo amico? Infastidito, decide di non andare più sulla collina. Ma Samu riuscirà a conquistare anche il suo cuore e Uto capirà che un ritmo a due è bello, ma che un ritmo a tre è ancora meglio.

 

4. La rondine che voleva vedere l’inverno di Philip Giordano, Lapis edizioni (Dai 4 anni)

La storia è quasi tutta racchiusa nel titolo. La rondine che voleva vedere l’inverno decide di non partire verso sud con le altre per vedere le foglie dell’autunno cadere e la neve scendere. Rischierà di morire, ma a salvarla sarà uno scoiattolo che vedrà nel bianco della neve il ciondolo a forma di ghianda splendente che le aveva lasciato una vecchia rondine saggia. Insieme i due nuovi amici passeranno l’inverno, prendendosi cura l’uno dell’altro. Poi tornerà la primavera e, con il ciclo delle stagioni, saranno costretti a separarsi.

 

5. Pandora di Victoria Turnbull, Terre di mezzo editore (Dai 5 anni)

Pandora è una piccola volpe che vive tutta sola in una terra piena di oggetti rotti. Con quello che gli altri hanno buttato via si costruisce addirittura una casa. Nessuno però va mai a trovarla. Così, sempre sola, passa il tempo a riparare quello che riesce. Un giorno dal cielo cade un uccellino ferito. Pandora si prende cura anche di lui e riesce con amore e dedizione a guarirlo. Da quel momento tutto cambia. Finalmente non è più sola, ora ha un amico accanto a lei. Fino a che l’uccellino improvvisamente va via, spezzandole il cuore. Ma proprio quando le sembra di non avere più speranza, ecco che si risveglia in una terra piena di vita.

 

di Michela Di Mario
giornalista e mamma di Alice e Anna
ideatrice e curatrice del blog www.piccolibri.it